PNSD

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

 

PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale)

 

 

Come previsto dalla Legge 107/2015 di riforma del sistema dell’Istruzione all’art. 1 comma 56,il MIUR, con D.M. n. 851 del 27.10.2015 ha adottato il Piano Nazionale Scuola Digitale. Non solo una dichiarazione di intenti, ma una vera e propria strategia complessiva di innovazione della scuola, come pilastro fondamentale del disegno riformatore delineato dalla legge. 

Si tratta prima di tutto di un’azione culturale, che parte da un’idea rinnovata di scuola, intesa come spazio aperto per l’apprendimento e non unicamente luogo fisico. In questo paradigma, le tecnologie diventano abilitanti, quotidiane, ordinarie, al servizio dell’attività scolastica, contaminando tutti gli ambienti della scuola: classi, ambienti comuni, spazi laboratoriali, spazi individuali e spazi informali. 

È un’opportunità di innovazione incentrata sulle metodologie didattiche e sulle strategie usate con gli alunni in classe, adeguando ad esse le strutture e le dotazioni tecnologiche a disposizione degli insegnanti e dell’organizzazione.  Portare la scuola nell’era digitale non è solo una sfida tecnologica. 

È una sfida organizzativa, culturale, pedagogica, sociale e generazionale

Il Piano Nazionale disegna una politica complessiva (non una sommatoria di azioni) e pertanto il lavoro che serve è anzitutto culturale: occorre elevare la propensione di tutti gli attori coinvolti verso la crescita professionale, il cambiamento organizzativo e quello culturale.  Il Piano Triennale dell’offerta formativa rappresenta lo strumento per mettere a sistema le finalità, i principi e gli strumenti previsti nel PNSD. L’inserimento nel PTOF delle azioni coerenti con il PNSD, anche seguendo lo stesso schema di tripartizione (Strumenti, Competenze e Formazione e gli ambiti al loro interno) servirà a migliorare la programmazione di strategie di innovazione digitale delle istituzioni scolastiche. 

Per facilitare tale processo di programmazione e di coordinamento delle azioni strategiche in ogni scuola è stato individuato un Animatore Digitale, una nuova figura che coordina la diffusione dell’innovazione digitale a scuola e le attività del PNSD.  Saranno gli “animatori digitali” di ogni scuola, insieme ai dirigenti scolastici e ai direttori amministrativi, adeguatamente formati su tutti i suoi contenuti, ad animare ed attivare le politiche innovative contenute nel Piano e a coinvolgere tutto il personale, oltre che gli studenti e le loro famiglie.

 

 

TEAM PER L'INNOVAZIONE DIGITALE

 

ANIMATORE DIGITALE

 

Antonio Esposito

 

TEAM INNOVAZIONE DIGITALE

 

Maria Luisa Esposito

 

TEAM INNOVAZIONE DIGITALE

 

Rosalba Gargiulo

 

TEAM INNOVAZIONE DIGITALE

 

Ersilia Gragnaniello

 

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

 

Lucia Pagano

 

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

 

Assunta Cacace

 

PRESIDIO DI PRONTO SOCCORSO TECNICO

 

Pietro Caso

 

 

 

DOCUMENTI

 

 

 

FORMAZIONE

 

 

Presentazione che semplifica il Piano Nazionale Scuola Digitale

 

 

Altre informazioni sul PNSD prese qua e là dalla rete

 

 

 

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (documento integrale)

 

 

 

....eccone alcuni suggeriti dal vostro AD:

  1. Come preparare una classe al cooperative learning
  2. Come rendere la lettura un volano educativo: la scuola in biblioteca

 

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti